Rendere la casa più confortevole

Un isolamento performante consente di risparmiare sulle bollette e crea un ambiente migliore in cui abitare.

Indoor, Home, Move in, Couple, People

Risparmio fino al 70% sui consumi energetici

In molte abitazioni si spreca energia perché sono prive di un isolamento conforme agli standard più recenti. Ciò significa che abitarvi può non essere confortevole e il riscaldamento in inverno e il raffreddamento in estate possono essere più costosi. Con le tecnologie di efficientamento energetico  già attualmente disponibili, chi decide di isolare adeguatamente la propria abitazione può risparmiare fino al 70% dell'energia utilizzata per riscaldare o raffreddare gli ambienti, riducendo così il costo della vita, creando un ambiente più piacevole in cui abitare e addirittura facendo aumentare il valore della proprietà stessa.

Da dove cominciare

Dato che il calore tende a salire, la cosa migliore è iniziare dall'isolamento del tetto. Si tratta spesso anche del più facile da isolare, in quanto i materiali possono essere posizionati sul pavimento della soffitta o del sottotetto. Lo spessore ideale per l'isolamento è tra i 300 e i 500 mm, a seconda del clima; è possibile inoltre che le norme edilizie locali stabiliscano un livello minimo di isolamento. Se la casa dispone di seminterrato o cunicolo di servizio sotterraneo, è molto utile isolare anche queste zone, sopra o sotto il pavimento.

La mancanza di un riscaldamento adeguato nelle abitazioni è associata a svariati rischi per la salute dei più giovani. Il 28% di essi, che abitano in abitazioni fredde, è stato classificato come soggetto a diversi rischi. Il problema può essere limitato con ristrutturazioni edilizie che puntino all'efficientamento energetico con le soluzioni ROCKWOOL.
Fonte: The Dynamics of Bad Housing: The impact of bad housing on the living standards of children

Una volta isolata la copertura è opportuno controllare i muri. In passato molte case venivano costruite con intercapedini, originariamente pensate per proteggere dall'umidità. Nelle case di nuova costruzione queste saranno in genere isolate. Eppure molte ancora non lo sono e rappresentano quindi un'ottima opportunità per migliorare l'efficienza energetica: basterà infatti installare dei materiali isolanti al loro interno. In alternativa, se i muri sono pieni, un rivestimento esterno o interno migliorerà comunque le prestazioni energetiche.

Infine, è necessario chiudere qualsiasi interstizio. Ciò significa assicurarsi che le finestre e le porte siano ben performanti e anche verificare eventuali altri interstizi nell'involucro dell'edificio (ad esempio attorno a tubi, cavi e impianti di illuminazione). Infatti, anche il minimo interstizio può far aumentare i costi di riscaldamento e raffreddamento e comportare danni o disagi dovuti all'umidità.

Infine, nell'ambito di qualsiasi progetto di isolamento, è importante proteggere dalla condensa causata dai cosiddetti "ponti termici", che possono formarsi in presenza di superfici più fredde in interni recentemente provvisti di isolamento. È inoltre essenziale garantire una buona ventilazione, sia con l'utilizzo di finestre e infissi che con sistemi meccanici di recupero del calore, in modo che gli ambienti interni siano confortevoli.

L'isolamento della casa rappresenta quindi una grande opportunità per creare un'abitazione più confortevole e ridurre i costi.

È noto che l'esposizione al rumore può causare fastidi e disturbi del sonno. Entrambi questi problemi influiscono sulla qualità della vita.
Fonte: Noise Policy Statement for England (NPSE)