Come costruire un futuro sostenibile

L'efficienza energetica è in grado di ridurre l'impronta energetica di una popolazione in crescita

People, Humans, Running, Urban

Richiesta energetica crescente

A livello globale, gli edifici esercitano un forte impatto sull'ambiente: ad oggi consumano circa un terzo dell'energia che usiamo e producono un quinto delle nostre emissioni globali di CO2. Sulla base delle tendenze attuali, tale impatto è destinato ad intensificarsi in futuro, a fronte della rapida urbanizzazione della popolazione mondiale in crescita.

Entro il 2050, la popolazione mondiale raggiungerà probabilmente i 9,7 miliardi di persone. Con circa 1,5 milioni di persone che si spostano ogni settimana in ambienti urbani, è sempre più probabile che le persone vivano in città, dove solitamente si trascorre fino al 90%  del tempo in ambienti chiusi. E poiché tutti desiderano un ambiente interno confortevole, si genera una maggiore richiesta di energia per gli impianti di climatizzazione e riscaldamento. Per le famiglie, questo può essere costoso. Riscaldare, raffreddare e ventilare le nostre case rappresenta il nostro maggiore dispendio energetico, che può arrivare fino al 16% della spesa totale di una famiglia media.

Gli edifici sono responsabili di un terzo del consumo energetico globale

Come superare le sfide

Si stima che la combinazione di crescita demografica e urbanizzazione potrebbe raddoppiare o addirittura triplicare i consumi energetici e le emissioni del settore edilizio entro il 2050. In un'epoca in cui la necessità di ridurre le emissioni di CO2 e migliorare l'efficienza energetica è impellente, la situazione appare una sfida impossibile. Come può una popolazione urbana sempre più numerosa vivere in modo sostenibile?

La soluzione è proprio davanti ai nostri occhi, nelle case, nei luoghi di lavoro. Al momento, in molti di essi si spreca energia, sia consentendo la fuoriuscita di calore prezioso nei climi più freddi sia utilizzando troppa energia per climatizzare l'aria nei luoghi più caldi. Le odierne tecnologie di efficientamento energetico possono già fare una grande differenza: un corretto isolamento da solo aiuterebbe a risparmiare fino al 70% sul fabbisogno di riscaldamento negli edifici. Ristrutturando gli edifici esistenti e facendo in modo che quelli di nuova costruzione rispettino elevati standard di prestazione, possiamo ridurre drasticamente il fabbisogno energetico e le emissioni di CO2, anche con una popolazione urbana in crescita.

Con gli obiettivi ambientali che assumono un'importanza sempre crescente, il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici rappresenta un'opportunità immediata per rendere le nostre città più sane, sicure e sostenibili.

1Infografica riscaldamento e raffreddamento

Definizione di efficienza energetica

L'espressione "efficienza energetica" indica in genere la capacità di fornire lo stesso servizio (ad es. riscaldamento, raffreddamento, mobilità) utilizzando meno energia. Per gli edifici, però, questa definizione sottovaluta decisamente i numerosi ulteriori benefici dell'efficienza energetica, che spaziano da abitazioni rese più confortevoli e salutari alla sicurezza energetica degli ambienti interni, fino allo sviluppo sociale, alla qualità dell'aria e alla crescita economica.

Popolazione mondiale entro il 2050
0

miliardi

Chi vive in città passa fino al
0

del proprio tempo al chiuso

Consumo energetico
0

dell'energia globale viene usata dagli edifici