Contenimento degli incendi

I materiali di alta qualità resistenti al fuoco possono fare la differenza tra un incendio in un edificio e un edificio in fiamme.

Hexagone Balard, Fire Resilience

L'importanza del compartimento antincendio

Con gli incendi che si sviluppano molto più velocemente oggi rispetto a 50 anni fa, è fondamentale per la sicurezza personale e l'uso futuro dell'edificio che, in caso di incendio, questo venga limitato alla minore area possibile, il cosiddetto "compartimento antincendio".

Quando un incendio raggiunge il flashover, l'unico modo di impedire che si diffonda in aree molto più ampie dell'edificio dall'interno è assicurare che le pareti, i soffitti, i pavimenti, le porte e i tetti della sezione compartimentata possano sopportare l'esposizione a un fuoco pienamente sviluppato su un lato senza trasferire il calore, le fiamme o i gas tossici all'altro lato. Il tempo necessario per contenere un incendio dipende dalle dimensioni, dalla complessità e dalla funzione dell'edificio.

Detto questo, dopo il flashover il calore di un incendio è talmente intenso da potersi aprire un varco attraverso le finestre, con il rischio di esporre la facciata dell'edificio alle fiamme e quindi eludere il compartimento antincendio. Se invece la facciata è dotata di un sistema di rivestimento e/o isolamento in materiali non combustibili, le fiamme potranno al limite raggiungere e infrangere le finestre del piano superiore ma il processo sarà relativamente lento in quanto la facciata non contribuisce alla propagazione delle fiamme (e alla conseguente formazione di fumo).

Grazie alle proprietà di resistenza al fuoco, i prodotti isolanti in lana di roccia consentono di contenere un incendio all'interno di un locale, evitando che si propaghi a tutto l'edificio.

Misurare la resistenza al fuoco relativa

Un compartimento antincendio efficace, abbinato a un sistema di facciata non combustibile, contribuisce a rallentare la propagazione delle fiamme in caso di incendio, dando così agli occupanti dell'edificio più tempo per mettersi al riparo e ai vigili del fuoco più tempo per domare le fiamme. Questo dato è particolarmente importante negli edifici di media o elevata altezza.

Misurare la resistenza al fuoco relativa di differenti strutture è un passaggio fondamentale per assicurare la sicurezza antincendio di un edificio.  A tal fine, in tutto il mondo, la maggior parte degli standard di sicurezza antincendio ha adottato una curva tempo/temperatura centenaria, che rappresenta un metodo comprovato e armonizzato per testare materiali ed elementi costruttivi nelle peggiori condizioni immaginabili. Poiché è così rigoroso, lo standard tempo/temperatura fornisce un alto livello di sicurezza circa le prestazioni attese dei materiali e dei prodotti resistenti al fuoco approvati nei diversi casi di incendio. 

L'isolamento ROCKWOOL è un elemento chiave per edifici resistenti al fuoco essendo in grado di resistere a temperature superiori ai 1.000°C ed è intrinsecamente non combustibile, così da contribuire ad assicurare che da un incendio in un edificio non si passi a un edificio in fiamme.