Ultimo solaio

Un adeguato isolamento in lana di roccia all’estradosso dell’ultimo solaio nel caso di coperture non isolate, o poco isolate, consente di ridurre al minimo le dispersioni termiche e di ottenere un buon isolamento acustico sfruttando uno spazio inutilizzato. Le dispersioni termiche che avvengono attraverso la copertura sono sempre piuttosto consistenti. Un isolamento termico del sottotetto deve quindi  concretizzarsi con la creazione di una barriera termica a questo livello.

Vantaggi

L’utilizzo dei prodotti ROCKWOOL specifici per questo tipo di applicazione garantisce il controllo del flusso di calore che attraversa il solaio ed il controllo del vapore tramite l’utilizzo di carta kraft politenata applicata su un lato del pannello isolante. I pannelli ROCKWOOL forniscono, inoltre, ottime prestazioni acustiche e di comportamento al fuoco, in quanto prodotti incombustibili (classe di resistenza al fuoco A1).

Come si posa?

Dopo aver effettuato una preliminare pulizia della soletta, con rimozione di residui di polvere e sporco, e individuato le zone da rendere eventualmente accessibili tramite l’impiego di pannelli calpestabili ad alta densità, si suggerisce di procedere con una verifica igrometrica al fine di valutare l’eventuale necessità di uno strato di controllo al vapore.