Accorgimenti di posa in opera
Facciata ventilata

Accorgimenti di posa in opera

Posa in opera facciata ventilata

Staffe metalliche di ancoraggio

Le staffe metalliche hanno il compito di sostenere gli strati di finitura esterni e di trasferire i carichi alla parete retrostante. In seguito ad una prima fase di tracciamento, tali staffe vengono fissate al parametro murario mediante l'utilizzo di tasselli adeguatamente dimensionati. Lo schema  e la frequenza del fissaggio vanno determinati secondo un apposito calcolo e devono essere coerenti con la modularità del paramento di finitura esterno. Per il supporto dei carichi verticali si fa prevalentemente affidamento alle staffe posizionate in corrispondenza degli elementi strutturali, poiché garantiscono maggiore tenuta. Le staffe posizionate in corrispondenza dei tamponamenti, a seconda delle caratteristiche meccaniche dei blocchi di cui è costituita la parete, possono avere sia funzione di supporto dei carichi verticali e orizzontali, sia funzione di solo controvento. 

Posa e fissaggio del pannello ROCKWOOL

La posa dei pannelli isolanti in lana di roccia avviene tramite fissaggio meccanico. I pannelli devono essere posizionati realizzando l’accostamento tra gli stessi, al fine di garantire la continuità dello strato isolante; questo contribuirà così al miglioramento delle prestazioni termiche, acustiche e di sicurezza antincendio della soluzione muraria su cui viene installato. 

In caso di pannelli a doppia densità, il lato a densità maggiore (lato in cui sono presenti scritte o marchiature) dovrà essere rivolto verso l’esterno ossia verso l’intercapedine d’aria. In caso di pannelli a mono densità rivestiti con velo minerale nero (avente funzione estetica) si dovrà posare l’isolante con il velo verso l’esterno ossia verso l’intercapedine d’aria. Il fissaggio dei pannelli isolanti deve essere realizzato mediante tasselli a disco (generalmente di materiale plastico), con lo scopo di contrastare le forze orizzontali dovute all’azione del vento ed assicurare la stabilità del sistema nel tempo. Il numero di tasselli è variabile in funzione delle caratteristiche del supporto e della geometria dell’edificio (generalmente si consiglia l’applicazione con un minimo di 2 tasselli per pannello, è comunque richiesto un calcolo accurato per poter determinare il numero dei tasselli necessari in funzione della geometria, altezza ed ubicazione dell’edificio).

I tasselli devono avere una lunghezza sufficiente ad attraversare lo spessore dell’isolante e penetrare nella muratura retrostante fino a raggiungere lo strato “meccanicamente affidabile”.

Struttura portante - profili montanti verticali e/o traversi

La struttura portante, realizzata tramite profili montanti verticali e/o traversi, viene fissata alle staffe metalliche di ancoraggio con lo scopo di supportare i carichi gravanti sulla struttura del sistema di facciata.

In analogia con quanto accade per le staffe metalliche, anche lo schema e la frequenza del fissaggio della struttura portante devono essere determinati secondo un apposito calcolo, tenendo inoltre in considerazione la modularità del paramento di finitura esterno. La presenza di elementi traversi va valutata in relazione alle condizioni di carico orizzontale (vento e geometria) gravanti sulla struttura. 

Paramento esterno

Il paramento esterno caratterizza l’immagine dell’edificio e può essere costituito da diversi materiali: pannelli in lana di roccia compressa rivestiti da apposite pitture, lamiere metalliche, pietra, laterizio, materiali ceramici, laminati plastici, legno, fibrocemento, cemento rinforzato, ecc. Ogni materiale è contraddistinto da diversi carichi gravanti sulla sottostruttura e sulla parete, diverse soluzioni di ancoraggio ai profili montanti, diversa modularità e di conseguenza influenza fortemente la progettazione dell’intero sistema.

 

 

 

Customer Service

Se hai bisogno di un supporto, o se vuoi conoscere il rivenditore più vicino a te, saremo felici di aiutarti.
Back