Slim pack

Nuova tecnologia ROCKWOOL per l'imballaggio sotto vuoto

Slim pack è un innovativo sistema di imballaggio introdotto da ROCKWOOL per la compressione della lana di roccia. Permette di ridurre il volume dei pacchi spediti dallo stabilimento produttivo presso clienti e/o cantieri e, di conseguenza, dai clienti alla destinazione finale.
Questo sistema permette quindi di caricare un maggior numero di pacchi di prodotto a parità di volume del mezzo utilizzato, ottenendo in tal modo vantaggi logistici e ambientali, come mostrato nel seguente video.

 

In particolare, per quanto riguarda i vantaggi ambientali, presentiamo l’analisi condotta da AzzeroCO2, societa indipendente di consulenza energetico-ambientale.


L'analisi di AzzeroCO2

Dal punto di vista metodologico, i coefficienti di conversione utilizzati per le elaborazioni provengono dal database Ecoinvent v. 2.2, strumento riconosciuto a livello internazionale come principale fonte di dati per l’analisi del ciclo di vita di prodotti e processi.

L’unità di misura utilizza è il kg di CO2eq, l’unità a cui sono rapportati tutti i gas serra in funzione del loro GWP (Global Warming Potential) ovvero della loro capacità di agire sui cambiamenti climatici.

Il calcolo effettuato ha messo in evidenza come il sistema Slim pack permetta di ridurre il numero di spedizioni, onerose sia dal punto di vista economico che ambientale.

                                         

Per l’analisi si è partiti dall’ipotesi di trasportare pannelli ROCKWOOL con packaging tradizionale caricati su un camion di capienza pari a 28 tonnellate, in grado di trasportare 22 pallet da 8 pacchi cadauno, per un peso complessivo di 3,04 tonnellate.

Un viaggio di 526 km con un camion di questo genere (EURO 5), che trasporta il quantitativo di prodotto indicato, produce 170 kg di CO2eq.

Per effettuare il confronto tra packaging tradizionale e Slim pack, si è preso in considerazione il pannello ROCKWOOL 211 (spessore 40 mm), caratterizzato da un fattore di compressione pari al 50%, che permette quindi esattamente di raddoppiare la quantità di materiale trasportato.

Dallo schema seguente è possibile verificare il vantaggio ottenuto dall’introduzione della tecnologia Slim pack:

             

 

L’utilizzo di mezzi EURO 5 rispetto ai mezzi EURO 3 consente una riduzione di emissioni di CO2eq pari a circa l’11%.

Oltre alla configurazione tradizionale del pallet, esiste una seconda configurazione dedicata ai “Grandi Cantieri” che permette di caricare 4 pacchi in più per ogni pallet, ottimizzando completamente il volume di carico disponibile.
In quest’ultimo caso la riduzione stimata delle emissioni di CO2eq è certamente superiore al 40%.



Scarica il pdf

Analisi AzzeroCO2