Il cantiere didattico di Arsago Seprio

L'edificio, composto da 6 appartamenti, è stato realizzato in un solo mese di lavoro, utilizzando la tecnologia CLT (Cross Laminate Timber) e ha ottenuto la Certificazione Casa Clima per l'alto valore di efficienza energetica raggiunto.

Il progetto è nato dalla collaborazione di diversi professionisti che hanno lavorato in sinergia per realizzare un edificio in legno a basso fabbisogno energetico, tenendo conto anche della qualità degli ambienti abitativi interni e soprattutto della tutela dell'ambiente esterno. Il cantiere è sostanzialmente costituito da una palazzina in legno, situata ad Arsago Seprio, in provincia di Varese, composta da 6 appartamenti ad alta efficienza energetica per un totale di 600 mdi superficie abitabile. Utilizzando la tecnologia CLT, che consiste in una struttura portante in pannelli a 5 strati incrociati, è stato possibile sviluppare la costruzione in un tempo brevissimo, un solo mese di lavoro. Fondamentali le soluzioni tecniche utilizzate, sia per quanto riguarda l'isolamento termico e acustico degli ambienti interni e esterni, per i quali si è scelto di optare per la lana di roccia ROCKWOOL, sia per gli impianti Hoval.

Per l'elevata qualità dei sistemi utilizzati e le reali prestazioni ottenute, il cantiere è stato oggetto di visite da parte di diversi progettisti che hanno potuto toccare con mano i materiali e i sistemi adoperati per la realizzazione del complesso abitativo. 
L'edificio è stato inoltre oggetto di misurazioni acustiche, che hanno evidenziato come le prestazioni stimate in fase di progetto abbiano trovato riscontro persin migliorativo in opera.

Isolamento ad alte performance

Per garantire le elevate prestazioni di efficienza energetica estiva e invernale, è stato necessario prevedere per l'involucro edilizio un ottimo sistema di isolamento studiato nei minimi dettagli. Come materiale isolante è stata scelta la lana di roccia ROCKWOOL per le sue importanti qualità: eccellente contributo energeticoproprietà acustiche di fonoassorbimento, notevoleprotezione al fuocoresistenza meccanica, durabilità nel tempo e traspirabilità. Inoltre, grazie alle sue caratteristiche costitutive, la lana di roccia ben si adatta alle costruzioni in legno.

Sistema d'isolamento: tutti i dettagli

  • Per la copertura dell'edificio sono stati utilizzati i pannelli rigidi in lana di roccia non rivestiti a doppia densità Hardrock Energy e Durock Energy, particolarmente indicati nel caso di tetti in legno e ventilati per il significativo incremento delle prestazioni acustiche e del comfort abitativo. Oltre all'elevato potere termico isolante, i due pannelli sono incombustibili e in caso di incendio non generano nè fumi tossici nè gocciolamento, garantiscono una notevole resistenza a compressione e sono calpestabili.
  • Per realizzare l'isolamento di facciata è stato utilizzato il pannello che ROCKWOOL ha specificatamente studiato per il sistema a cappotto: il Frontrock Max E, con uno spessore di 160 mm. Il pannello, oltre a possedere tutti i vantaggi della lana di roccia già descritti, non subisce variazioni dimensionali e prestazionali al variare delle condizioni termiche e igrometriche dell'ambiente, una caratteristica estremamente importante per la durabilità dell'isolamento a cappotto.

L'involucro è stato globalmente progettato in modo da ottenere, in media, una trasmittanza termica U in regime invernale compresa tra 0,14 e 0,15 W/m2K

Per l'isolamento dei solai interni, anch'essi realizzati in legno, si è invece deciso di utilizzare il pannello Steprock HD che grazie alle sue proprietà acustiche, unitamente a quelle meccaniche, ha consentito di smorzare sensibilmente i rumori impattivi all'interno delle strutture di partizione orizzontale.

Anche le contropareti e le partizioni interne sono state oggetto di attenta progettazione acustica: a tal fine è stato adottato il Pannello 220, che grazie alla combinazione di densità e proprietà fonoassorbenti ha consentito di raggiungere elevate prestazioni di comfort acustico e attenuazione del rumore.

Gli impianti

Hoval ha messo a punto una soluzione composta da quattro tipologie di impianti: una pompa di calore per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti, collettori solari, un bollitore e in ogni singolo appartamento è stato inserito un impianto di ventilazione meccanica controllata, automatica, che consente il riciclo dell'aria interna 24 ore su 24 senza la necessità di aprire le finestre. L'impianto permette di avere sempre un clima gradevole regolabile garantendo una ventilazione del tutto priva di correnti d'aria, polveri, pollini, sporcizia e sostanza nocive, che vengono costantemente filtrate.

Dettagli tecnici

Impresa Esecutrice 

Montagnoli Evio srl  -  Via Garzonio 20  -  21010 ARSAGO SEPRIO  (Va)  www.montagnolievio.it

Stazione Appaltante   Ing.  Giorgio Montagnoli  
R.U.P.                          Ing. Giorgio Montagnoli   
D.L.                             Arch. Alessandro Vanoni  
Architettura  Arch. Alessandro Vanoni
Impianti TREMOCONSULT srl  Via Foscolo 2   -  Sesto Calende (Va)  Ing. Matteo Bertinotti , P.I.  Roberto Fusetti
Sicurezza Arch. Giovanni Vanoni   
Strutture DEDA Legno Via Varchi 47  FIRENZE  Ing. Maurizio Follesa , Ing. Davide Vassallo
Back